#7sins7blogger – Lussuria

Sette il numero sacro, spirituale, perfetto.
Sette il numero ciclico, intuitivo, talentuoso.
Sette il numero dei giorni della creazione divina.
Sette il numero dei chackra del nostro corpo umano.
Sette il numero dei pianeti dell’antico sistema solare.
Sette Muse, sette giorni in una settimana,
sette meraviglie.
Sette note sul pentagramma, sette mari sulla terra,
sette costellazioni.
E poi sette i peccati capitali. Vizi mortali.
Per sette settimane sette blogger e sette per sette per sette make up.Makeup vizi capitali

In collaborazione con: Brutti perfetti Speciali, TheElenuccia, Sinfonie d’una giovane stella – DrunkenStar, Shee Grace, Glittering BeautyCase, Makeup secrets for young girls.

LUSSURIA
A vizio di lussuria fu sì rotta,
che lìbito fé licito in sua legge
per tòrre il biasimo in che era condotta
Inferno, Vmakeup lussuria 4

Nuovo makeup per il penultimo peccato capitale che andremo a trattare io e le mie colleghe blogger (vedi su i link ai loro blog). In questo articolo si parla di lussuria, inteso come il totale abbandono al piacere sessuale. Inizialmente potrebbe sembrare un vizio innocente e nemmeno tanto preoccupante. In realtà leggendo in giro sul web le diverse definizioni, il lussurioso non si limita a provare piacere per amore del suo partner o cose del genere, ma vede il corpo che si trova davanti come un oggetto, privo di vita e di emozioni. Vista così non sembra così innocente e soprattutto bello da fare. Ovviamente ognuno fa ciò che vuole, ma io sinceramente non vorrei nulla da dividere con una persona del genere.
Forse è bello vivere certi momenti con la persona che si ama, anche se secondo me ci sono cose molto più importanti, ma questo non deve diventare un’ossessione e l’unico pensiero. La trovo davvero una cosa odiosa!makeup lussuria 1makeup lussuria 2

Guardando il makeup vi starete chiedendo cosa centrino i colori. Si perché notoriamente le tonalità che associamo alla passione, sono il rosso e le sue sfumature. In questo caso ho deciso di abbandonare il richiamo ai colori, perché nell’appuntamento precedente (quello dell’Ira) ho utilizzato proprio un rosso intenso e non volevo rischiare di risultare monotona.
Per questo ho cercato di utilizzare il fucsia, ed il rosso rame luminoso che un po’ richiamano i toni caldi della passione.
Ma il richiamo fondamentale al peccato in questione è la forma del trucco poiché ho tentato di realizzare un makeup abbastanza intenso e soprattutto rendendo lo sguardo più sexy. Non so voi ma per me il modo più semplice per rendere gli occhi penetranti e sensuali è tracciare una bella linea di l’eyeliner, in questo caso reso più arabeggiante grazie alla puntina nell’angolo interno.

Ricorda vagamente un trucco da odalisca, e quindi molto sensuale e carico. Le odalische erano ragazze anche molto giovani rese schiave, che facevamo parte degli harem dei sultani. Questi ambienti, appunto gli harem, mi fanno venire in mente la lussuria. Anche se per cultura o religione, sono modi di vivere che mi riportano alla mente questo peccato.

Cosa ho utilizzato?makeup lussuria 3

Base per ombretto:

– Stay don’t stray di Benefit su tutta la palpebra mobile e fissa.
Paint pot di Mac
nella colorazione Soft ochre, su tutta la palpebra mobile e fissa per uniformarne il colore.

Ombretti:

Bianco avorio opaco di Nabla cosmetics (Antique white) per fissare la base.
Nero opaco dalla palette Zoeva 88 colori matt per tracciare la linea sopra la piega dell’occhio e nella parte inferiore.
Mix di fucsia dalla palette Zoeva per portare la sfumatura in alto verso l’arcata sopraccigliare e per sfumare il nero nella parte inferiore.
Rosso molto caldo e luminoso di Nabla cosmetics (Grenadine) su tutta la palpebra mobile ed anche nella parte inferiore portando la sfumatura molto in basso.
Argento satinato Buff’d cosmetics (Tinsel) applicato sopra Grenadine per schiarirlo e fare più contrasto con la linea tracciata sopra.

Eyeliner e matite:

Eyeliner nero opaco di Essence applicato con un pennello fine.
Matita nera di Layla cosmetics (n1) nella rima interna.
Eyeliner nero liquido di Essence (fuori produzione) per mascherare l’attaccatura delle ciglia finte.

Colla e ciglia finte:

Colla Frame 4 Fame di Essence.
– Ciglia finte Red cherry numero #43.

Mascara: 

They’re Real! di Benefit.

Fatemi sapere se vi piace questa forma particolare di trucco, non avevo mai provato a farla. Aspetto i vostri commenti e ricordatevi di passare dalle mie colleghe. Un bacio bellezze.

Al prossimo makeup look!

PS. Seguimi su Bloglovin. <3

Segui la bacheca #7sins7bloggers di sinfonie d’una giovane stella su Pinterest.