Equilibra, aloe latte detergente delicato.

latte detergente equilibraSi tratta di uno struccante viso a base di Aloe vera, il 20% come riportato sulla confezione. Contenuto in un flacone di plastica bianca, la consistenza del prodotto è densa di un colore giallino chiaro. La profumazione è abbastanza gradevole per i miei gusti.

 

Prezzo: sui 4 euro (ma varia a seconda delle promozioni) per 200 ml.

Dove acquistarlo: si può trovare in molti supermercati, acqua&sapone e Idea bellezza.

Inci: acqua, aloe barbadensis gel, ethylhexyl palmitate (octyl palmitate), glycerin, cetearyl alcohol, glyceryl stearate, ceteareth-2, prunus amygdalus dulcis oil, bisabolol, lactic acid, ceteareth-20, decyl glucoside, parfum, phenoxyethanol, sodium benzoate, dimethicone, sodium dehydroacetate, BHT, disodium edta.

L’inci non è dei migliori, anche se contiene l’aloe al secondo posto. Nella penultima riga possiamo leggere dimethicone (un silicone), un ingrediente comedogeno che dovrebbe favorire la crescita dei punti neri. In quanto il dimethicone si trova intorno agli ultimi posti, su questo prodotto ho chiuso un occhio perché è uno struccante e quindi va lavato via dopo l’utilizzo, inoltre in quel periodo ero a corto di detergenti viso.

Descrizione riportata sul flacone: Latte delicato a base di aloe e olio di mandorle. Asporta ogni traccia di makeup ed impurità senza bisogno di risciacquare, lasciando la pelle morbida ed idratata.

Recensione d’uso: Utilizzavo questo prodotto (ormai terminato) ogni sera per struccarmi. Mettevo un pò di prodotto su due dischetti di cotone, il primo lo passavo su tutto il viso, il secondo lo utilizzavo per struccare gli occhi. La descrizione riportata sul flacone afferma che non c’è bisogno di risciacquare. Non mi trovo assolutamente d’accordo, anzi consiglio vivamente di lavarlo via dal viso dopo l’utilizzo. Questo perché lo struccante in questione prima di tutto rimane sulla pelle, lasciando una patina appiccicosa. Ma cosa più importante, contiene un ingrediente comedogeno, che può provocare brufoli o punti neri. Sarebbe meglio evitare questo ingrediente, soprattutto se il prodotto utilizzato è destinato a rimanere sul viso più a lungo e ad essere assorbito dalla pelle (per esempio le creme viso). Come già detto, trattandosi di uno struccante si può passare sopra, avendo però cura di lavare sempre il viso dopo l’utilizzo.

Risultati ed opinioni: Lasciando da parte la questione inci, posso dire che il suo lavoro lo svolge abbastanza bene. Riusciva a struccare tutto il makeup che avevo sul viso, compreso il mascara, senza lasciare tracce. Devo però aggiungere che non utilizzando trucco waterproof, non so dire se sia efficace anche su di esso. Per il resto va benissimo e gli occhi non bruciano se vengono a contatto con lo struccante.

Pro: strucca bene, il prezzo contenuto e la facile reperibilità.

Contro: sicuramente l’inci, in particolare per la presenza di dimethicone.

A chi lo consiglio? A chi non ha molte pretese per l’inci, perchè svolge la funzione per cui è stato prodotto, cioè strucca benissimo. Perchè contiene meno ingredienti dannosi rispetto ad altri struccanti da supermercato, rendendolo così una valida alternativa per chi sta iniziando ad avvicinarsi all’ecobio. Di conseguenza non lo consiglio per niente a chi fa attenzione all’inci, in quanto il dimethicone è uno degli ingredienti che vanno più evitati.

Alla prossima beauty recensione!