Shampoo Secco Garnier Fructis: Recensione e diversi utilizzi

foto dello shampoo secco del marchio garnier

foto dello shampoo secco garnier

Perché utilizzo lo shampoo secco Garnier? Avere i capelli grassi che si sporcano velocemente è davvero uno strazio per me, non solo perché sono brutti da vedere ma anche per il fatto di non poter far nulla
(tipo uscire) senza preavviso.

Intendo dire che nel caso io debba uscire di casa senza saperlo in anticipo e stare in mezzo ad altre persone, non posso permettermi di farmi una coda alta oppure uno chignon spettinato poiché il sebo in eccesso rende i capelli lucidi ed estremamente piatti (soprattutto i miei che sono lisci e senza volume anche da puliti).
Ogni volta che mi capita una cosa del genere rischio di assomigliare a Pepper di American horror story!

Per i miei capelli cerco sempre di utilizzare prodotti senza siliconi, quindi non necessariamente biologici. Questo perché dopo anni di prove ho capito che i prodotti biologici mi danno ottimi risultati, ma ottengo altrettanti risultati anche con alcuni prodotti da supermercato (pochi ma buoni). Tutti questi cosmetici hanno un’unica cosa in comune, non hanno siliconi.
Provando e riprovando vari shampoo etc ho notato che utilizzando prodotti con siliconi i miei capelli rimangono puliti un solo giorno, mentre sospendendone l’utilizzo posso arrivare anche a tre ma raramente. Ho utilizzato questo “metodo degli intervalli da silicone” per parecchi anni e quindi posso dire con certezza che i miei capelli reagiscono agli stessi sporcandosi davvero in fretta. Non noto altri particolari effetti per quanto riguarda la salute in se del capello.

Per questo sono sempre alla ricerca di prodotti validi senza siliconi per curare, lavare e per averli puliti più giorni
possibili o almeno presentabili. Vedendo lo shampoo secco Garnier fructis ho pensato subito di provarlo anche per la dicitura “senza siliconi”. Questo prodotto è contenuto in un flacone spray, e costituito da una sorta di polverina bianca
molto sottile ed asciutta dal potere assorbente.

Cosa promette?

Lo shampoo secco Garnier fructis deterge i capelli senza bagnarli purificandoli dalle radici. Ne conserva la pulizia e la freschezza fino al lavaggio successivo. Adatto per tutti i tipi di capello, è veloce e pratico.

Prezzo: circa 5 euro per 150 ml.

Dove acquistarlo: lo shampoo secco Garnier si può trovare in molti supermercati, ma anche su Ideabellezza.it e su Lillapois.com

Inci: Butane, alcohol denat., isobutane, oryza sativa, propane, isopropyl myristate,
dicocoylethyl hydroxyethylmonium methosulfate, stearalkonium hectorite, limonene, linalool, propylene glycol,
propylene carbonate, citrus limonium oil, citral, hexyl cinnamal, parfum.

foto dello shampoo secco garnier

Recensione d’uso: Le info sopra la confezione consigliano di spruzzare il prodotto ad una distanza
di circa 15 cm, lasciare agire per 2 minuti e dopodiché spazzolare.
Io evito di spruzzarlo a caso come ho visto fare da tante ragazze, ma divido i capelli sopra la cute (per capirci come quando si fa la tinta) e in ogni sezione spruzzo lo shampoo secco. Cerco di rimanere nella zona superiore della testa poiché è quella che tende ad ungersi più facilmente e a perdere volume. Successivamente aspetto molto di più di due minuti, in quanto con le varie prove ho constatato che il sebo viene assorbito meglio con un tempo di posa anche di 10 minuti
ed infatti nel frattempo faccio altro. Poi ovviamente spazzolo via tutto e se noto dei residui di polverina passo un panno perfettamente asciutto, ma succede soltanto se esagero con le dosi.

Ha un forte profumo di limone, che a me piace ma devo dire che una volta applicato non è così persistente.

Attenzione: cercate di stare vicino ad una finestra quando lo applicate, meglio inalarne il meno possibile.

Risultati ed opinioni: Devo dire subito che a me non piace utilizzarlo quando ho già i capelli sporchi, anche se in teoria dovrebbe servire a quello. Non mi piace perché forse a causa dei miei capelli estremamente grassi, il prodotto non riesce a rimediare a tanto e quindi a parte un leggero volume non serve a nulla.

Proprio per questo ero rimasta davvero contrariata ed ho deciso quindi di battere il sebo sul tempo, cioè ho provato a spruzzare lo shampoo secco Garnier il giorno dopo il lavaggio tradizionale quando i capelli sono ancora puliti ma un po’ flosci e piatti. Ho quindi scoperto che in questo modo riesco a tenere a bada il sebo per qualche giorno in più e soprattutto a tenerli più voluminosi e
meno schiacciati, diciamo quindi che lo tratto come una sorta di lacca volumizzante
con però un tocco in più visto il potere assorbente. Per me prolungare la durata dello shampoo anche solo
di un giorno è davvero una vittoria, ma soprattutto non arrivarci con i capelli orridi ma decenti
lo è ancora di più!

Ricapitolando: Non funziona se i capelli sono troppo unti, meglio spruzzarlo il giorno dopo lo shampoo
per prolungarne la durata, dosare la quantità per non lasciare residui.

Pro: riesco a ritardare lo shampoo di qualche giorno, al momento del lavaggio non sono proprio spaventosi.

Contro: non fa miracoli soprattutto su capelli già molto sporchi, odore molto forte che forse a qualcuno potrebbe dar fastidio.

Lo consiglio? è ovvio che non potrà mai rendere i capelli puliti come un lavaggio tradizionale,
ma per chi come me vuole ritardare il giorno dello shampoo è ottimo. Ripeto, anche solo un giorno in più per noi dalla cute grassa è una vittoria.
Quindi lo ricomprerò, l’ho già ricomprato ed uno lo tengo anche a casa del mio ragazzo.

Usate questo tipo di prodotto? datemi qualche idea su qualche alternativa biologica, non per forza in formato spray, ma che svolga la stessa funzione. Un bacio bellezze.

Alla prossima beauty recensione!

PS. Seguimi su Facebook. <3

  • Foffy

    Credo sia un prodotto molto utile, soprattutto quando non si ha proprio tempo ma si tenta di essere presentabili 🙂

    • si vero, solo che non devono essere troppo grassi altrimenti (almeno su di me) è acqua fresca! XD

  • countryroseblog

    Cara! Abbiamo dei capelli molto simili! Io ho provato quello Batiste e riuscivo ad avere un buon risultato anche al terzo giorno di distanza dallo shampoo.

    • diciamo che aiuta nelle situazioni in cui si ha poco tempo, e soprattutto quando sono fuori casa nel fine settimana! 🙂 io vorrei provare quello Lush in polvere, ma devo informarmi meglio.